Menu >

    Controllo di gestione

    Si tratta di una fondamentale funzione aziendale, finalizzata ad assicurare che le risorse disponibili siano impiegate in maniera efficiente e coerente per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Pertanto essa abbraccia un orizzonte complesso, che si compone di aspetti economici, finanziari e patrimoniali.

    È quindi opportuno definire il controllo di gestione come un’attività che fa parte di un sistema più articolato e così scomponibile:

    • Pianificazione strategica: riguarda gli obiettivi generali dell’impresa e la struttura di base con cui essi vengono perseguiti. È una funzione attribuita ai dirigenti apicali
    • Controllo di gestione: è il sistema mediante il quale si orientano le risorse disponibili verso le operazioni necessarie per conseguire gli obiettivi fissati in sede di pianificazione strategica. È un ruolo attribuito ai responsabili di funzione
    • Controllo operativo: concerne la verifica della corretta esecuzione delle singole operazioni. È una funzione attribuita agli organi operativi

    Si tratta quindi di tre funzioni diverse del management, anche se fortemente integrate tra di loro. Anzi, i risultati migliori vengono prodotti da sistemi partecipativi, nei quali i tre livelli interagiscono tra di loro in maniera produttiva, invece che sviluppare il processo decisionale attraverso un modello top/down o bottom/up.

    Una parte cruciale del controllo di gestione è dato dalla comparazione tra i risultati attesi e quelli effettivamente conseguiti, nonché dall’individuazione delle cause dei risultati medesimi e l’azione di eventuali misure correttive.

    Il processo di controllo di gestione si svolge generalmente secondo un ciclo periodico (generalmente annuale o semestrale), articolato nelle seguenti fasi:

    • Controllo antecedente (formulazione del budget)
    • Controllo concomitante
    • Controllo susseguente

    Sia il controllo concomitante che quello susseguente si sostanziano nell’attività di reporting, che consiste nella trasmissione delle informazioni ai centri di responsabilità e al vertice aziendale (o ai superiori dei preposti ai centri di responsabilità). Il reporting fa parte della più complessa attività di circolazione delle informazioni in seno all’azienda, finalizzata a prendere decisioni corrette basandosi sulla conoscenza delle variabili interne all’azienda e del contesto esterno.

    Le informazioni devono quindi poter circolare nell’ambito dei sistemi e sottosistemi aziendali, attraverso un sistema informativo in grado di reperire, gestire ed elaborare tutti i dati in funzione degli obiettivi.

    La soluzione software STR

    STR Vision Amministrazione con il modulo Controllo di gestione offre tutti gli strumenti necessari per il controllo economico e finanziario non solo delle commesse ma dell’intera azienda in base alla struttura dei centri di costo e alla struttura di gestione (il piano dei conti per i budget) e sempre rispetto a determinati periodi contabili (anni e mesi).

    STR Vision Amministrazione prevede inoltre una funzione per la ripartizione temporale degli scostamenti. Questa procedura consente di ripartire per ogni commessa, in maniera separata tra costi, ricavi, entrate ed uscite, gli scostamenti tra valori di budget e consuntivo per il tempo rimanente dei lavori.

    STR Vision Amministrazione copre le seguenti aree funzionali del Controllo di gestione:

    • Controllo di gestione economico/finanziario di commessa e d’azienda
    • Budget Finanziario
    • Prospetti preconsuntivi economici e finanziari
    • Gestione scostamenti
    • Ripartizione dei costi indiretti

    STR Vision Amministrazione inoltre integra funzioni avanzate di Business Intelligence: One Click Analysis è la nuova soluzione che permette l'analisi interattiva dei risultati delle elaborazioni del gestionale.

    Vai al software