Menu >

    Diagnosi energetica preliminare

    STR offre il software EC719 di Edilclima che consente di effettuare, a seconda dello scopo:

    • una diagnosi energetica preliminare (tailored rating semplificato), volta a valutare se esistono consistenti margini di risparmio, tali da giustificare valutazioni più approfondite.
    • una classificazione rapida (operational rating), tale da definire con buona precisione, sulla base dei consumi effettivi, la classe energetica dell’edificio.

    Scarica la scheda tecnica

    Caratteristiche

    Il software EC719 consente un calcolo semplificato delle prestazioni energetiche secondo due differenti metodi o approcci: diagnosi preliminare o classificazione rapida.

    La diagnosi preliminare consiste in un calcolo tanto sul fabbricato quanto sugli impianti. Il calcolo del fabbricato si fonda su parametri quali la geometria dell’edificio (modelli semplificati tipologici) ed il periodo di costruzione. Il calcolo dell’impianto si basa sui rendimenti tabulati, previsti dalla UNI/TS 11300-2. Tale metodo consente un grado di precisione soddisfacente (soprattutto nei casi più tipici) fornendo in più informazioni circa il fabbricato ed i possibili interventi su di esso.

    La classificazione rapida consiste in un calcolo sul solo impianto ed in base ai consumi effettivi, a partire dai quali si giunge a ritroso, tenuto conto dei rendimenti tabulati, all’energia utile. Tale metodo consente un buon grado di precisione pur potendo essere affetto, in taluni casi, da aspetti quali “vizi” dell’impianto (es. perdita di un tubo).

    Il software EC719 tiene conto, oltre che dell’impianto di climatizzazione invernale, anche dell’impianto di acqua calda sanitaria, del quale vengono stimati il fabbisogno ed i rendimenti tabulati, secondo UNI/TS 11300-2.

    Valutato lo stato di fatto dell’edificio, è possibile simulare, in modo semplificato, possibili opere di risparmio energetico sul solo impianto (operational rating) o su fabbricato ed impianti (diagnosi preliminare).

    L’output dei risultati è molto chiaro ed efficace consentendo, attraverso appositi grafici, un immediato confronto tra le prestazioni iniziali (stato di fatto) ed a valle degli interventi migliorativi proposti (scenario).

    A CHI È RIVOLTO?

    • Ai progettisti, durante la fase preliminare di diagnosi energetica.
    • Agli amministratori di condominio, per una stima su eventuali ipotesi migliorative dell’edificio.
    • Grazie alla sua semplicità anche all’utente finale, per una verifica sulla propria abitazione.

    Stampe

    Il software consente di generare la “relazione di diagnosi energetica preliminare”, riportante i dati descrittivi dell’edificio ed i risultati del calcolo. Il documento è in formato .RTF così da consentire all’utente eventuali modifiche o personalizzazioni prima di procedere alla stampa definitiva.

    Immagini