Menu >

    Programma Triennale Opere Pubbliche

    Come recita il Codice dei  Contratti pubblici l’attività di realizzazione dei lavori pubblici si svolge in generale sulla base di un programma triennale e di suoi aggiornamenti annuali che le amministrazioni predispongono ed approvano nel rispetto dei documenti programmatori che ne regolano amministrativamente l’azione.

    Il programma triennale pertanto costituisce il momento attuativo di studi di fattibilità e di identificazione e quantificazione dei bisogni che le amministrazioni aggiudicatrici predispongono nell’esercizio delle loro autonome competenze.

    Gli studi, pertanto, individuano i lavori strumentali al soddisfacimento di questi bisogni ed indicano le caratteristiche funzionali, tecniche, economico-finanziarie (e gestionali), degli stessi.

    Il programma triennale ed elenco annuale dei lavori deve prevedere inoltre un ordine di priorità per gli interventi considerati e deve essere redatto sulla base di schemi tipo definiti dal Ministero delle Infrastrutture, pubblicato sul suo sito e sul profilo della amministrazione aggiudicatrice.

    L’inclusione di un lavoro nell’ elenco annuale, per i lavori di importo inferiore al milione di euro, infine, deve prevedere a monte l’approvazione di uno studio di fattibilità, i cui contenuti sono specificatamente previsti  all’art.14 del Regolamento 207/2010, mentre per i lavori di importo pari o superiori al milione di euro è necessaria l’approvazione del progetto preliminare.

    Progetto che, secondo le nuove previsioni del Regolamento 207/2010 deve essere preventivamente verificato e validato.

    Il quadro di questa situazione delinea una realtà all’interno della quale, per la redazione del programma triennale ed elenco annuale dei lavori, va a prodursi, in forma sistematica e formale, una massa di dati, atti e documenti che difficilmente può essere trascurata in quanto coerentemente collegata all’opera effettivamente avviata in produzione.

    Scopo e ruolo del software Programma Triennale Opere Pubbliche, STR Vision Public Building Management, è quello di presidiare e supportare questa parte del processo in modo da riunire dal punto di vista informatico quanto necessario a tale risultato, sia nella fase propositiva iniziale sia nella fase operativa di aggiornamento delle previsioni iniziali.

    Da questo punto di vista il modulo Programmazione Lavori gestisce:

    • Le priorità e le criticità degli interventi. 
    • La classificazione interna e di legge degli interventi stessi. 
    • L’insieme delle risorse finanziarie utilizzate a copertura della spesa individuata.
    • La “produzione” del programma triennale ed elenco annuale dei lavori nelle forme e formati previsti dall’Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici.

    Consente inoltre:

    • I collegamenti con il patrimonio immobiliare dell’ente.
    • Localizzazione degli interventi sul territorio.
    • Gli agganci con i punti della Relazione Previsionale Programmatica (se prevista).
    • La possibilità di rimando dei singoli interventi agli obiettivi di PEG del settore Opere Pubbliche (se previsto).

    Il software Programma Triennale Opere Pubbliche, STR Vision PBM, fornisce inoltre l’opportunità di report di lettura del Piano degli Interventi secondo molteplici criteri di aggregazione oltre che un legame stabile con le opere effettivamente realizzate.

    Video
    Tutti i video di STR Vision PBM
    Tutti i video di STR Vision PBM

    Tutti i video disponibili per il software STR Vision PBM.

    Webcast sulla Rendicontazione BDAP 229
    Webcast sulla Rendicontazione BDAP 229

    Tutte le registrazioni dei webcast sulla Rendicontazione 229.

    Immagini