Zeta Due

Costruire, gestire e vendere con un unico sistema gestionale

Intervista a Matteo Zanet, titolare e resp. amministrativo.Zeta Due

In oltre quarant'anni di attività legata alle famiglie Zanet e Zanardo, l'impresa edile Zeta Due di Fontanelle (TV) ha saputo costruirsi una solida reputazione nel campo delle costruzioni civili e industriali. Aldo Zanet e Tomaso Zanardo si sono formati e conosciuti in cantiere in Svizzera, tornati in Italia hanno creato una prima società, la Zanet & Zanardo sdf, con la quale hanno iniziato ad operare su scala locale. Poi nel 1985 hanno costituito la Zeta Due che, grazie anche al trend positivo del mercato, progressivamente è cresciuta, lavorando sempre in ambito privato ma con interventi di maggiore entità, entrando anche nel settore della promozione immobiliare diretta.
Da alcuni anni, infine, hanno fatto il loro ingresso in azienda le nuove "leve", come Matteo Zanet e altri figli dei due fondatori.

Come sta avvenendo questo "cambio generazionale", e quali pensa siano gli elementi di innovazione che la nuova generazione ha portato all'organizzazione dell'azienda?

Il passaggio sta avvenendo nel segno della continuità, ma è indubbio che io e gli altri "giovani" siamo più attenti alle trasformazioni in atto, primo perché il periodo d'oro dell'edilizia purtroppo è passato, secondo perché diversi aspetti sono variati rispetto agli anni precedenti. Oggi bisogna fare attenzione a tutto, controllare molto bene i numeri e i fattori della produzione, stare attenti a ottimizzare tempi e costi, per cui il controllo di gestione è diventato fondamentale. Una volta c'era una persona in ufficio e dieci in cantiere, oggi è quasi il contrario. Ecco perché la tecnologia è una risorsa importante che va sfruttata.

Quando avete introdotto l'utilizzo di sistemi informatici gestionali in azienda?

In precedenza, come tutti, utilizzavamo i classici fogli Excel per controllare i costi, ma era un metodo molto confusionario, che non ci permetteva di conoscere precisamente i costi effettivi di un'opera, di individuare i centri di costo e di ricavo. Un primo passo in avanti lo abbiamo compiuto nel 2002, adottando un applicativo specifico per la cantieristica, ma non ne eravamo soddisfatti perché seguiva solo l'area tecnica, cioè rapporti di cantiere e misurazioni. Dopo un'attenta esplorazione delle possibili alternative, e un primo approccio con STR attraverso eXcellent per la gestione dei cantieri, nel 2006 abbiamo implementato Linea 32, acquistandone quasi tutti i moduli: da quel momento tutto è cambiato.

E poi siete passati a STR VISION…

Nel 2009 abbiamo colto al volo l'occasione di passare a STR Vision con il modulo CPM, che mi ha molto colpito per il cambiamento radicale rispetto alle soluzioni precedenti. Il vantaggio principale è quello di avere adottato un sistema dove tutto è integrato, guadagnando in precisione ed evitando le dispersioni o le sovrapposizioni di dati. In particolare, la nostra caratteristica è quella di avere integrato l'area tecnica con quella amministrativa, cosa che ancora non tutte le imprese fanno.
Abbiamo così abolito il doppio lavoro di inserimento di un documento prima nell'area tecnica e poi in quella amministrativa; ora con un unico inserimento abbiamo tutto sotto controllo.

Di STR VISION utilizzate diversi moduli, dal computo all'amministrativo, e avete introdotto anche il documentale, STR VISION DWM, e l'immobiliare, STR Vision Real Estate Management…

Nella strategia complessiva di informatizzazione dei processi, la gestione documentale ha un ruolo fondamentale, perché ci permette di avere tutti i dati a disposizione, ordinati, visionabili subito da tutti. Ad esempio, la nostra impresa ha la certificazione di qualità ISO 9001; l'implementazione del sistema di informatizzazione documentale ci ha consentito di ridurre il cartaceo, e questo ci aiuta molto per i rinnovi della certificazione. Allo stesso modo è per noi strategica l'area immobiliare: utilizziamo quindi STR Vision per tutti i nostri cantieri, sia per quelli edili che per le attività di gestione e manutenzione immobiliare (in particolar modo ci occupiamo della ristrutturazione e manutenzione degli immobili di un'importante catena della grande distribuzione organizzata), oggi molto importanti nel nostro portafoglio ordini.

In che modo il sistema software ha portato benefici e vantaggi alla vostra attività?

I vantaggi sono indubbi. Prima tutto si basava sull'esperienza, si andava "a braccio" anche nella stesura dei preventivi, si buttavano giù dei prezzi ma non si aveva la certezza che fossero quelli giusti, per non parlare dell'assoluta incapacità di gestire i costi. Oggi, invece, utilizzando un sistema informatico integrato, avendo quindi uno storico, riusciamo a "costruire" meglio il prezzo da proporre e soprattutto a tenere sotto controllo i costi rapportandoli ai diversi centri di costo, cantiere per cantiere.

La precisione nel conoscere la situazione finanziaria, infatti, è oggi un aspetto fondamentale. Come siete organizzati sotto questo punto di vista?

Ci siamo affidati ancora una volta a STR! Recentemente, infatti, abbiamo implementato DocFinance, la vostra soluzione per la per la gestione della tesoreria aziendale. Ci è sembrato un software efficace perché consente di effettuare la registrazione automatica dei movimenti in integrazione con i servizi di "remote banking" e ovviamente con STR VISION: in modo molto semplice si scaricano i dati e li si mandano direttamente in contabilità! Che dire… questo software è una "bomba"!

Richiedi subito informazioni!