Comune di Boissano: controllo di gestione delle opere pubbliche

Comune di Boissano

Intervista al Geom. Stefano Mare – Responsabile Area Lavori Pubblici, Espropri, Ambiente, Ced, S.U.A.

Centro ligure situato nella provincia di Savona, come ogni municipalità anche il Comune di Boissano è chiamato a gestire l’insieme delle complesse attività inerenti ai lavori pubblici lungo l’intero iter progettuale ed esecutivo, nonché il patrimonio immobiliare di pertinenza dell’amministrazione pubblica. Passaggi complessi, quindi, che coinvolgono l’utilizzo di strumenti di gestione e controllo altrettanto complessi, nel cui quadro il ruolo delle tecnologie informatiche riveste un’importanza cruciale.

Quale importanza riveste oggi, nella gestione delle attività di pertinenza dell’amministrazione pubblica, l’informatizzazione dei processi?
Senza dubbio rilevante, non ultimo perché il monitoraggio degli interventi a mano pubblica è divenuto uno strumento fondamentale non solamente per garantirne la correttezza e accuratezza, ma anche come indice di valutazione sia a livello locale che ministeriale circa l’operato degli enti. Il tutto attraverso strumenti di gestione e analisi che sono andati sovrapponendosi nel tempo, e che richiedono un notevole impegno di risorse sia umane che tecniche; la possibilità di automatizzare una serie di funzioni e procedure diviene quindi un elemento strategico.

Ad oggi quali attività e processi sono stati informatizzati?
L’area su cui abbiamo deciso di porre prioritariamente l’attenzione è stata quella progettuale e di gestione dell’iter dell’opera pubblica, dalla gestione e archiviazione dei computi metrici estimativi e della relativa contabilità in fase esecutiva passando a tutti gli aspetti relativi alla pianificazione preventiva del lavoro, la rendicontazione e il collaudo. Ad oggi l’informatizzazione di questi processi è in fase di perfezionamento e consolidamento; il prossimo passaggio sarà quello di estenderne le logiche e gli strumenti a un’area altrettanto strategica come la gestione del patrimonio, che necessita ancora di un inquadramento più sistemico e di processi di gestione adeguati.

Cosa vi ha indotto a scegliere, fra le molteplici alternative presenti sul mercato, le soluzioni STR?
In una prima fase abbiamo utilizzato una serie di strumenti che, pur garantendo alcune funzionalità di base, non erano del tutto adeguati alle esigenze – molto particolari e variegate – proprie della Pubblica Amministrazione, e perciò non ci permettevano di ottenere i risultati che ci attendevamo. Anche grazie a una conoscenza derivante dalle mie precedenti esperienze professionali ci siamo quindi avvicinati alle soluzioni STR, che conoscevo per la specializzazione e la lunga esperienza proprio nel settore in cui operiamo.

E cosa vi ha colpito della nuova piattaforma STR?
La completezza e versatilità delle funzioni, che hanno rappresentato una risposta efficace alle nostre aspettative. Nel 2013 abbiamo quindi iniziato a utilizzare STR Vision CPM per la gestione di computi metrici, preventivazione, contabilità, ecc., seguendo un percorso di transizione lungo il quale il supporto dello staff è stato un contributo fondamentale.

Quali sono i vantaggi più evidenti che ad oggi avete riscontrato nell’utilizzo di STR Vision CPM per la gestione delle vostre attività?
Rispetto ad altre soluzioni software presenti sul mercato, l’entità e varietà di informazioni e lavorazioni che STR Vision CPM consente di gestire è di gran lunga superiore. Una delle funzionalità che abbiamo particolarmente apprezzato, ad esempio, è la possibilità di gestire separatamente la contabilità delle opere in subappalto, una caratteristica decisamente importante nel quadro dei processi tipici della Pubblica Amministrazione, o ancora il grado di integrazione fra progetto, cronoprogramma lavori, piani di sicurezza, che offre una panoramica completa su tutti gli aspetti dell’intervento e, non ultimo, sui relativi computi metrici e contabilità.

Utilizzate anche il modulo STR Vision PBM per la gestione degli affidamenti dei contratti pubblici; quali sono i punti di forza di questa soluzione?
Senza dubbio, anche in questo caso, il grado di integrazione fra tutti i set di informazioni cui l’interfaccia da accesso, nonché la completezza dei dati e parametri che possono essere inseriti, modificati e aggiornati. Oltre a consentire una accurata gestione di tutti gli aspetti ed esigenze dell’area amministrativa dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, STR Vision PBM offre ampie possibilità di fruizione via web, con aggiornamento automatico di dati e informazioni che nel nostro caso divengono immediatamente consultabili nell’area del nostro sito dedicata ai lavori pubblici. Inoltre, aspetto per noi di importanza cruciale, garantisce un costante aggiornamento alle novità normative e procedurali, che nel nostro ambito si susseguono con una certa frequenza.

Quale impatto ha avuto l’utilizzo di questi strumenti sulla vostra attività?
Rilevante, sotto diversi aspetti. Accanto agli intuibili vantaggi sotto il profilo della velocizzazione e automazione dei processi, sono stati soprattutto i miglioramenti qualitativi in termini di puntualità e accuratezza delle fasi di gestione e controllo ad influire concretamente sul nostro lavoro quotidiano. Benefici, questi, che riteniamo potranno essere nel tempo ancora maggiori anche grazie a una completa padronanza delle innumerevoli funzionalità offerte dalle soluzioni STR.

Richiedi subito informazioni!