Ezio Turbian

Gestione dello studio a 360° con STR Vision Time

Intervista al Geom. Ezio Turbian, Libero professionista.

Ezio Turbian

Ezio Turbian, libero professionista iscritto all'albo dei Geometri della Provincia di Treviso, svolgo l'attività di consulente per imprese edili e studi professionali per lavori edili riferiti in particolare al settore residenziale, terziario ed industriale, con incarichi di gestione della commessa a 360 gradi svolgendo di fatto l'attività di project manager e di capo cantiere. L'attività svolta da Turbian si articolo sotto diversi aspetti professionali, dalla preventivazione e gestione offerte al contratto di appalto/subappalto, dalla sicurezza (PSC, POS, coordinatore CSP e CSE) alla gestione della contabilità di cantiere e dei lavori (SAL, ecc.). Funzioni che svolge anche nell'ambito dei lavori privati, a cui si aggiungono ad esempio progettazione, direzione lavori, perizie danni, controversie ed accatastamenti.

Quale importanza riveste l'informatizzazione dei processi, tecnici in primo luogo ma anche gestionali, per lo studio tecnico di un libero professionista?

È chiaro che l'informatizzazione dei processi e di conseguenza dello studio è indispensabile; ad esempio, l'Agenzia del Territorio ha previsto l'informatizzazione di tutti i cambiamenti e delle variazioni in misura telematica. Questo, oltre ad essere un vantaggio per la popolazione italiana, ha anche eliminato i molti trasferimenti al "Catasto" che purtroppo ancor oggi ha molti tempi morti con code, ecc. Lo studio tecnico poi è "il mio pane" e, da quando nel 1991 ad acquistato il mio primo pc con stampante, ho sempre cercato e studiato le modalità per gestire tutto il lavoro con il computer, personalizzandolo grazie anche alla vostra soluzione "Smart Office". Ho potuto fare il lavoro di stampa dei vari modelli e schemi direttamente dal programma e inserendo i dati solo una volta (con molta cura); così si evitano errori di "copia/incolla" che spesso si notano nei vari elaborati. Se non potessi lavorare con il pc, infatti, credo che l'unica soluzione sarebbe quella di cambiare lavoro…. Ma forse non sarebbe possibile perché oramai internet fa parte integrante della nostra vita, sia nella formazione che nell'informazione.
La sua collaborazione con STR è storica, e va ben oltre il semplice rapporto commerciale.

Ci racconta quando ha conosciuto STR, cosa le è piaciuto subito e cosa la convince ancora oggi?

Ho conosciuto STR grazie alla interruzione di un rapporto di lavoro all'estero. Lavoravo con un programma in DOS però il cambiamento in quel tempo era forte e mi sono reso conto che un programma, per potersi definire serio, doveva essere continuamente aggiornato alle ultime innovazioni informatiche, ed in alcuni casi dovrebbe addirittura "anticipare" le novità. Ho colto quindi l'occasione per andare in fiera al SAIE Bologna con l'intenzione di acquistare Linea 32; in quell'occasione mi hanno proposto anche un modo di lavorare "integrato", Smart Office, e devo dire che è… Fantastico! Ho capito che potevo lavorare a un livello veramente superiore, e ancora oggi mi stupisco che molti miei colleghi non abbiano capito l'importanza di avere una piattaforma a 360 gradi. Quello che poi mi convince di STR è l'assistenza: ha un costo, certamente, ma questo permette di essere sempre aggiornati e soprattutto di avere la possibilità di risolvere i problemi di configurazione, i dubbi, ricevere risposte tecniche e soluzioni in poche ore, e a volte anche in pochi minuti.

La sua attività è allargata anche alla formazione, ed è un convinto "divulgatore"
dell'informatizzazione applicata allo studio tecnico. Cosa, in particolare, cerca di comunicare che i professionisti dovrebbero approfondire?

La conoscenza del prodotto in tutte le sue funzionalità e la traduzione delle applicazioni sulle effettive necessità dello studio o dell'impresa. Questo obbliga la gestione del lavoro con pianificazione e qualità programmando ogni particolare il che permette di lavorare alla pari dei grossi studi che hanno sì la certificazione di Qualità, ma in alcuni casi si rivela solo "cartacea" e non effettiva.

Per la sua attività oggi utilizza STR Vision CPM per gestire la computazione. Quali sono gli aspetti tecnologici ed operativi del programma che la convincono maggiormente? E cosa c'è ancora da fare?

Come già detto del software STR, "se lo conosci lo utilizzi". Permette la gestione completa della commessa e/o del preventivo; io ad esempio non adopero mai Excel, salvo consegnare al cliente i vari file che si possono ottenere con un semplice "export" del lavoro. Migliorabile, invece,    è l'integrazione dell'Anagrafica-Commessa nei vari modelli in uso dalle amministrazioni oltre alla possibilità di inserire propri modelli, come fa ad esempio Smart Office.

Quali caratteristiche di STR Vision CPM si sono tradotte in vantaggi e miglioramenti nella gestione della sua attività?

Gestione delle commesse dal "preventivo" al "realizzato" con la possibilità di tenere sempre all'interno dello stesso file la contabilità generale del committente e dell'impresa e di tutti i subappaltatori, gestendo di conseguenza il cash-flow contabile al dettaglio. Altro aspetto importante è la gestione degli scorpori o suddivisione delle lavorazioni con il potenziamento dei vari "Lotto, Mappale ed Opera" ad altre suddivisioni; e poi la grafica e l'importazione di immagini
e loghi delle varie imprese.

La gestione dell'Ufficio Tecnico è un'attività sempre più articolata e complessa. Quali motivazioni/obiettivi l'hanno spinta ad adottare il modulo TIME? Per quali funzioni lo utilizza?

All'inizio ero scettico, a dire la verità l'ho acquistato solo per la fiducia nei vostri prodotti. Ma dopo avere partecipato ad una tappa del "ProTour" ho capito che dovevo "domare" anche questo programma e quindi, ritagliandomi del tempo alla sera ed al mattino presto, ho iniziato a simulare la gestione delle attività e di conseguenza la gestione dei ricavi. È un programma "tosto" da approcciare, ma ora sono sicuro che mi farà guadagnare di più perché in effetti non lascia nulla di non registrato e quindi tutte le note, rapportini, costi, foglietti volanti, ecc., che fanno solo perdere tempo non servono più.

Quali vantaggi ha apportato TIME alla gestione del suo studio?

Pianificazione integrata con le attività e creazione delle parcelle in modo automatico con il controllo dei costi, dei tempi impiegati e dei ricavi oltre all'obbligo di "Lavoro in Qualità". Io poi utilizzo sempre la sincronizzazione con il palmare, così ho sempre attiva in ogni luogo la rubrica, la gestione del tempo, degli appuntamenti e dei sopralluoghi e delle attività pianificate anche quando sono fuori studio.

Il "cloud computing" è il tema del momento. È interessato allo sviluppo di applicazioni che permettano di lavorare da remoto su un sistema accessibile via web?

Si molto. È un peccato che non abbia ancora preso piede, tuttavia credo che sarà applicato nell'immediato futuro. La sensazione è che anche le Amministrazioni Pubbliche stiano pensando a questo con le loro modulistiche più recenti.

In questo momento per quali commesse particolarmente significative state utilizzando, o intendete utilizzare, il software STR?

Ho appena terminato un cantiere come project manager e capo commessa, con la gestione dei costi e dei 15 SAL mensili di tutti i subappalti per circa 4,5 milioni di euro. Poi è appena iniziato il 2° stralcio di una casa di riposo da 120 posti letto e qui ho utilizzato un po' tutta la piattaforma informatica STR che ho in studio: Smart Office, STR Vision CPM, STR Excellent Sicurezza e STR Vision Time per la gestione dei sopralluoghi, eventi e, non da ultimo, registrazione delle mie attività.

Richiedi subito informazioni!