ICS Centro sperimentale d'ingegneria

Il gestionale supera la prova più severa

Intervista a ING. GIUSEPPE MONTELLA, LEGALE RAPPRESENTANTE.ICS

Da oltre trent'anni ICS svolge attività di consulenza ed assistenza rivolta ai tecnici, alle imprese, agli enti e a quanti sono interessati al corretto impiego dei materiali da costruzione. Il laboratorio è autorizzato con Decreto Ministeriale ad eseguire i controlli ufficiali di cui alla Legge 1086/71, nonché le prove geotechiche su terre e strutture di fondazione. Inoltre è riconosciuto dal Ministero per la Ricerca Scientifica e Tecnologica ed accreditato all'Albo della Regione Campania per i Servizi di consulenza a sostegno dell'innovazione. Dispone di un'équipe di tecnici altamente specializzata e opera in Sistema di Qualità ISO 9001/2008; ha collaborato e collabora con numerosi Enti e Società quali ad esempio Provveditorato Opere Pubbliche, Anas, Enel, Fiat Avio, Alenia, Italferr.
L'ing. Giuseppe Montella, figlio del fondatore, ci introduce a questa realtà molto particolare, che scopriremo avere esigenze per certi versi non molto diverse da quelle di uno studio tecnico convenzionale e che ha quindi scelto STR Vision Time per la gestione delle sue attività.

Può descriverci meglio il tipo di attività che svolgete?
ICS nasce inizialmente come classico laboratorio prove sui materiali, avvalendosi della conoscenza e della esperienza nel settore delle infrastrutture di mio padre, il Prof. Guglielmo Montella, che ne è ancora oggi il Direttore. Negli anni la società è cresciuta ed ha progressivamente allargato il raggio d'azione, affiancando alle prove su materiali, alla diagnostica strutturale e alle attività di laboratorio, ecc., l'attività di consulenza su problematiche strutturali o costruttive per i diversi soggetti operanti nell'industria delle costruzioni: tutto questo sia su strutture civili tradizionali, con prove di carico su solai, impalcati, pali di fondazione, prove di vibrazione, ecc., che su strade e autostrade – la nostra specialità -, con prove di aderenza, caratteristiche del conglomerato, manutenzione, ecc. Volendo descriverci con una sintesi, possiamo dire che siamo una via di mezzo fra lo studio professionale e l'impresa e proprio per questo cerchiamo di tenere ben separate le attività di laboratorio da quelle di gestione delle commesse.

Come si inserisce l'informatica nel vostro lavoro?
Con la crescita della società e l'ampliamento progressivo della normativa di riferimento sono conseguentemente aumentate anche le attività da gestire e le problematiche da risolvere. Per questo motivo da circa dieci anni il mio impegno in prima persona è stato anche quello di formatizzare le attività delle nostre due aree di riferimento, il laboratorio prove e l'attività in cantiere. Per la gestione del laboratorio, dopo avere provato senza successo diversi software specializzati, abbiamo puntato sulle soluzioni Microsoft Office personalizzando tutta una serie di modelli Word e Excel per l'inserimento dei dati. Sul fronte "cantiere", invece, ero alla ricerca di un applicativo che consentisse di gestire le diverse fasi di una commessa – ordine, accettazione, programmazione, fatturazione, ecc. – ed entrai in contatto con le soluzioni STR a un convegno nel 2011. Approfondendo le caratteristiche del software con dei funzionari e apprezzandone l'impostazione e le funzionalità, decisi di adottare STR Vision Time per la gestione integrata delle attività.

Per cosa lo ha apprezzato in particolare?
Per essere un sistema gestionale completo, che all'interno di un solo ambiente operativo organizza e rende più efficiente la gestione delle attività di uno studio tenico. Con un solo programma si possono fare la contabilità, la ripartizione dei carichi di lavoro, gestire l'agenda, conoscere la redditività della singola commessa e controllare i flussi informativi in generale. Abbiamo implementato il programma da più di un anno, e lo stiamo gradualmente inserendo come procedura unica all'intero della società.

 

A quale punto di questo percorso siete giunti?
Non siamo ancora a pieno regime perché la nostra è una realtà molto particolare e per questo si sono rese necessarie diverse personalizzazioni, ultima delle quali nell'area fatturazione. Personalmente lo utilizzo per la gestione delle commesse esterne e stiamo lavorando per utilizzarlo anche per quanto riguarda le attività interne. Al momento stiamo implementando in STR Vision Time le fasi di monitoraggio e i clienti frequenti; una volta rodatele procedure con questi clienti sarà poi facile trasferiretale modalità di lavoro anche a tutte le altre attività.

È convinto, quindi, delle potenzialità del software e deciso ad ampliarne l'utilizzo?
Certamente, lo ritengo uno strumento molto valido. Sono convinto che nel tempo e con il giusto rodaggio STR Vision Time possa garantirci un aiuto importante nella gestione delle attività. Abbiamo optato per un percorso di implementazione più lungo del normale, ma credo che il risultato sarà un sistema gestionale con eccellenti caratteristiche proprietarie e allo stesso tempo perfettamente modellato sul nostro profilo.

Siete presenti quotidianamente anche in cantiere; quanto è importante l'utilizzo di dispositivi mobili di nuova generazione per lavorare da remoto all'interno del gestionale?
È talmente importante da essere stato uno dei motivi principali che mi hanno portato a scegliere STR, mi riferisco soprattutto, ad esempio, alle potenzialità applicabili alla gestione dell'agenda. Questo unitamente anche alla possibilità di utilizzarlo in ambiente Mac, che è non solo il nostro ambito di riferimento, ma anche quello in cui si stanno sviluppando tutti i nuovi device più importanti. In generale, la capacità di essere "al passo coi tempi" e di confrontarsi con l'innovazione è una caratteristica di STR che mi piace molto.

Quale commessa significativa state realizzando utilizzando STR Vision Time?
Lavoriamo da sempre con grandi istituzioni come Ministeri, con incarichi di consulenza, e importanti enti come ANAS, sia sulle autostrade che nel resto della rete stradale e siamo dotati di tutti gli accreditamenti richiesti. A questi affianchiamo una clientela, per fortuna numerosa, che va dalle grandi alle piccole realtà imprenditoriali. Volendo sottolineare una specifica commessa recente, nell'ambito dei lavori di costruzione della Metropolitana di Napoli, abbiamo ricevuto l'incarico di eseguire alcune indagini su una serie di murature che, in quanto parte di una struttura sottoposta a vincolo archeologico, dovevano essere preservate. È un incarico molto impegnativo per il quale abbiamo sviluppato dei cicli di prova molto particolari.

Richiedi subito informazioni!