Building Information Modeling

Pur basandosi sulle tradizionali tecniche di modellazione architettonica tridimensionale, il BIM rappresenta un’evoluzione “intelligente” del classico modello 3D. Il modello BIM contiene infatti non solamente le semplici informazioni geometriche di elementi costruttivi e componenti, ma anche tutti i documenti e le informazioni necessarie alla gestione tecnico economica dell’intervento, alla sua realizzazione e alla successiva manutenzione.

L’obbligatorietà della digitalizzazione (B.I.M.)

A far data dal primo gennaio 2019 è scattato in capo alle stazioni appaltanti l’obbligo della richiesta dell’uso dei metodi e degli strumenti elettronici di cui all’art. 23, comma 1, lett. h) del Codice dei Contratti pubblici (D.lgs. 50/2016), per l’affidamento dei lavori complessi relativi ad opere di importo a base di gara pari o superiore a 100 milioni di euro.

LEGGI TUTTO

Il computo metrico dal modello BIM

Con il diffondersi delle conoscenze nell'ambito del Building Information Modeling sta crescendo anche la consapevolezza delle sue potenzialità al di là dell'ambito puramente progettuale, potenzialità che infatti abbracciano a tutto tondo ogni fase di realizzazione e gestione dell'opera.

LEGGI TUTTO

BIM in cantiere: libretto misure, Rda, rapportini di lavoro

Il progettista e l’impresa che utilizzano la metodologia BIM (Building Information Modeling) nella realizzazione di una commessa possono disporre e condividere informazioni per il controllo totale di qualità, tempi e costi, per tutta la durata dei lavori.

LEGGI TUTTO

Cos'è il BIM

Il mondo della progettazione nel settore delle costruzioni - nelle sue diverse competenze, architettonica, ingegneristica, impiantistica, paesaggistica, ecc. - ha vissuto in questi ultimi trent’anni una rivoluzione che ha portato a numerosi cambiamenti di approccio e strumenti operativi. Culmine di questa evoluzione concettuale è il BIM, acronimo di Building Information Modeling.

LEGGI TUTTO

Il BIM e la gestione temporale del progetto

Uno dei principali vantaggi legati all’utilizzo di un software BIM oriented è la possibilità di suddividere la vita di un edificio in fasi che consentono di gestire la temporalità di un progetto. Questa suddivisione permette di indicare e registrare per ciascun elemento che lo costituisce le informazioni che riguardano la fase di creazione che corrisponde al momento in cui l’elemento viene inserito nel progetto.

LEGGI TUTTO

Analisi e ottimizzazione costi con il BIM

L’ottimizzazione generalizzata del processo è, indiscutibilmente, l’obiettivo principale del BIM. Con questa metodologia informativa che simula passo dopo passo il processo lavorativo di un cantiere e tiene insieme progettazione in 3D, gestione della filiera dei materiali, project management e gestione del cantiere si riesce ad ottenere un decisivo incremento dell’efficienza e della produttività e una conseguente ottimizzazione dei costi.

LEGGI TUTTO

Vantaggi operativi

Selezione delle offerte, gestione degli approvvigionamenti, subappalti, contabilità industriale e lavori, cantierizzazione dell’opera, stato di avanzamento dei lavori: sono solo alcuni dei passaggi in cui la completezza e condivisione delle informazioni contenute in un modello tridimensionale sviluppato secondo l’approccio BIM traggono importanti vantaggi in termini di ottimizzazione e controllo di processi, costi e gestione delle eventuali varianti.

LEGGI TUTTO

La Normativa Europea

Punto di riferimento assoluto in ambito europeo per quanto riguarda l’introduzione a livello normativo del BIM è “European Union Public Procurement Directive” 2014/24 del 26 Febbraio 2014. La “European Union Public Procurement Directive”, votata nel gennaio 2014 dal Parlamento Europeo e in seguito adottata, invita gli Stati membri UE, entro il 2016, a “incoraggiare, specificare o imporre” attraverso provvedimenti legislativi dedicati l’uso del BIM, quale standard di riferimento, per tutti i progetti e lavori a finanziamento pubblico.

LEGGI TUTTO

L'interoperabilità

L’interoperabilità è la possibilità di scambiare i dati contenuti nel modello progettuale di partenza tra diverse piattaforme software e applicativi destinati alle diverse funzionalità coinvolte nelle attività, questo non solo durante la fase di realizzazione dell’opera ma anche nell’intero suo ciclo di vita, dalla manutenzione alla dismissione. La trasversalità dell’approccio BIM richiede necessariamente la massima accessibilità di informazioni di progetto e di processo a tutti i soggetti coinvolti.

LEGGI TUTTO

Le soluzioni STR

STR Vision CPM è il software per la progettazione, programmazione e direzione lavori, gestione del cantiere, che condivide integralmente la filosofia BIM grazie all’adozione dello Standard IFC, e in generale, al principio di interoperabilità che è da sempre uno dei punti di forza delle soluzioni software STR. Ciò consente al progettista di continuare a lavorare con gli strumenti che preferisce per la modellazione (3D) e utilizzare STR Vision CPM per il controllo dei tempi (4D) e dei costi (5D) e, in prospettiva, anche la gestione e manutenzione (7D).

LEGGI TUTTO

Open BIM

Con il termine Open BIM si intende un approccio universale per la collaborazione durante le fasi di progettazione, realizzazione e messa in esercizio degli edifici basato su standard e flussi di lavoro aperti. Fondata nel 1996, buildingSMART (in origine IAI - International Alliance for Interoperability) è l’Organizzazione Internazionale che si occupa di contribuire alla trasformazione dei processi costruttivi attraverso l’adozione a livello mondiale di standard di tipo “aperto”.

LEGGI TUTTO

Richiedi subito informazioni!