Il BIM e la gestione temporale del progetto: la pianificazione del cantiere

Uno dei principali vantaggi legati all’utilizzo di un software BIM oriented è la possibilità di suddividere la vita di un edificio in fasi che consentono di gestire la temporalità di un progetto. Questa suddivisione permette di indicare e registrare per ciascun elemento che lo costituisce le informazioni che riguardano la fase di creazione checorrisponde al momento in cui l’elemento viene inserito nel progetto.
Le informazioni contenute nel modello 3D del progetto sviluppato con un approccio BIM rappresentano il punto di riferimento base anche per la gestione della fase di esecuzione delle opere in cantiere. Per ogni stadio si può conoscere la tipologia e la quantità dei materiali necessari alla costruzione, pianificando meglio la successione degli ordini ai fornitori, e gli anticipi in funzione dello stato avanzamento lavori. Questi dati permettono una puntuale verifica di tutte le attività esecutive di cantiere e il puntuale aggiornamento del giornale lavori.
Le stesse informazioni potrebbero essere anche utili per la gestione dello spazio all’interno del cantiere.

Controllo dei tempi di esecuzione

Il Building Information Modeling fornisce dati utilizzabili dalle applicazioni dedicate alla gestione della commessa anche nel controllo dei tempi di esecuzione. Per quanto riguarda, in particolare, la gestione temporale del progetto, il modello BIM può essere pienamente integrato con il diagramma di Gantt, fornire i dati relativi a parti di progetto o famiglie di oggetti per verificare quali attività saranno coinvolte e i rispettivi tempi, consentire di sviluppare scenari di analisi per specifiche attività e i relativi tempi, e più in generale essere utilizzato all’interno di strumenti di visual management per ottenere un panorama costantemente aggiornato degli stati di avanzamento lavori.

Valutazione preventiva

Con l’utilizzo della metodologia BIM è possibile accorgersi in maniera preventiva rispetto alla messa in opera di possibili criticità logistiche ed esecutive anche dal punto di vista della sicurezza e dell’efficienza. Uno dei vantaggi di operare in un sistema BIM è di avere un unico file contenente tutte le informazioni riguardanti l’edificio, e di poter condividere queste informazioni tramite appositi formati di interscambio, con qualsiasi attore della filiera, in qualsiasi momento. Con il BIM è quindi possibile tenere traccia di ogni modifica apportata ad un disegno di cantiere nel corso degli anni, semplificando, ad esempio, la pianificazione e l’esecuzione delle operazioni di facility management un elemento fondamentale per la partecipazione a gare di appalto.

Pianificazione e condivisione

Quando si affronta un progetto con approccio BIM le parole chiave sono pianificazione e condivisione che sono gli elementi indispensabili per una buona riuscita del processo di lavorazione. La condivisione dei progetti BIM richiede un approccio completamente nuovo che comprende anche l’utilizzo dei BIM server che garantiscano accesso paralleli in tempo reale a tutto il team di progettazione. Nella scelta strategica del proprio BIM bisogna capire se i processi possono supportare la condivisione in tempo reale di progetti di qualsiasi dimensione.