L'IoT per la gestione del cantiere edile

La digitalizzazione dei processi nel settore delle costruzioni sta imprimendo un forte impulso verso la trasformazione di pratiche e approcci in un'area ancora legata a metodologie tradizionali come quella edile, ma che nelle sue punte più avanzate sta già implementando tecnologie avanzate come il BIM - Building Information Modeling e lo IoT - Internet of Things (gergalmente l'Internet "delle cose", degli oggetti) con tutta la loro carica di innovazione.

La tecnologia offre oggi tutti gli strumenti necessari per trasformare il tradizionale cantiere edile in un “cantiere digitale”; un salto qualitativo il cui potenziale coinvolge ogni passaggio del processo costruttivo, dalla fase di concezione del progetto alla sua formalizzazione, dall'esecuzione dello stesso alla gestione tecnico - economica del cantiere in tutti i suoi risvolti, per giungere infine alle pratiche più avanzate di building management.

Nuove tecnologie

Grazie a una nuova generazione di sensori e di software è ad esempio possibile da un lato di controllare accessi e monitorare la sicurezza dei lavoratori, dall’altro automatizzare i processi di tracking di macchine e materiali, ottenendo così informazioni in modo automatico per monitorare l’avanzamento di commessa e la redazione del giornale dei lavori. Attraverso questi dati, le piattaforme gestionali Iot consentono di ottenere in tempo reale informazioni sul cantiere, le lavorazioni in corso, il personale, le funzioni assegnate e le relative priorità, la gestione di approvvigionamenti e mezzi d'opera, la sicurezza in sito. Il tutto tramite un'interfaccia web di approccio intuitivo, che rende il cantiere interamente digitale.
L’automatizzazione dei processi di tracking di macchine, materiali e personale, in particolare, consente di ottenere informazioni in tempo reale utili per monitorare l’avanzamento della commessa, ottimizzare l’utilizzo delle risorse di cantiere, definire una più funzionale programmazione delle lavorazioni e, in ultima analisi, ottenere un più efficiente controllo dei costi.

Strumenti collaborativi

Nei cantieri si registrano spesso elevati gradi di improduttività e di inefficienza.
Il BIM e le nuove tecnologie consentano oggi la semplificazione di molti processi di cantiere, la creazione di strumenti collaborativi tra i diversi attori, il controllo economico della commessa, il monitoraggio dell'avanzamento lavori e, in particolare, l’interscambio di informazioni in tempo reale con il cantiere. La digitalizzazione di dati e informazioni resa possibile dal BIM ha impatti notevoli su tutta la vita dell’opera immobiliare e infrastrutturale. 

Evoluzione digitale

L’Edilizia deve e può innovarsi. E’ un settore strategico che non può auto-escludersi dal processo di trasformazione digitale in atto, un percorso cui sono chiamate le grandi società come le piccole aziende artigiane. Occorre uno sforzo collaborativo, di filiera o di settore, volto alla condivisione di investimenti e del capitale umano, nell’ottica di un comune aumento della competitività e ampliamento di mercato. Alcune di queste tecnologie sembrano escludere il lavoro umano, ma in realtà necessitano di un percorso di qualificazione e integrazione professionale.

Richiedi subito informazioni!