Le piattaforme IoT: hardware e software

L’IoT, acronimo di Internet of Things (Internet "delle cose") è un neologismo nato per indicare quegli oggetti reali che possono connettersi tra di loro grazie ad internet. La sua adozione sta aumentando vertiginosamente con un tasso di crescita annuo di oltre il 30%. Proprio perché la corsa all’IoT accelera il passo, per le aziende è necessario tracciare con attenzione la propria strategia per realizzare una piattaforma IoT. Per la stragrande maggioranza delle attività che adottano l’IoT si tratta di introdurre nuove tecnologie accanto all’offerta esistente. Ne risulta una possibile sottovalutazione, da parte delle aziende, dei requisiti necessari per raggiungere anche soltanto il livello minimo di connettività. Un valido sistema tecnologico IoT comprende applicazioni cloud, hardware e edge, integrazione di sistemi, gestione di rete e connettività, analisi e memorizzazione dei dati, sicurezza, logica di business e applicazioni per l’esperienza utente (UX, user experience).

Rivolgersi a professionisti

Impiegare due o tre anni per realizzare un’infrastruttura IoT potrebbe significare non rimanere al passo con i tempi.
Il traffico di dati IoT può essere unidirezionale, con l’acquisizione, la memorizzazione e la presentazione dei dati dei dispositivi o bidirezionale e consentire di monitorare, controllare e riparare da remoto i sistemi.
Molti fornitori di piattaforme promuovono un modello IoT 100% cloud.
Le piattaforme dei sistemi IoT integrano prodotti hardware e software. Dai dispositivi periferici fino al cloud, dai software di gestione delle API per la creazione di servizi, connettività e analisi edge-to-cloud, ai gateway intelligenti.

Sistemi di sicurezza integrati

La sicurezza svolge un ruolo fondamentale nell’utilizzo di sistemi IoT e può essere garantita con la connettività cloud per i trasferimenti dei file, la cattura dei dati, l'analisi dei dati basata su regole e la risposta alle informazioni ottenute.

In cantiere

L'Internet of Thing è già una realtà anche nel mondo delle costruzioni. Grazie a una nuova generazione di sensori e di software in grado da un lato di controllare accessi e monitorare la sicurezza dei lavoratori, dall’altro di automatizzare i processi di tracking di macchine e materiali, è oggi possibile ottenere informazioni in modo automatico e in maniera dettagliata per monitorare l’avanzamento di commessa e la redazione del giornale dei lavori. Nel settore delle costruzioni Il controllo dei processi può avvenire attraverso reti di raccolta dati e piattaforme gestionali Iot per avere in tempo reale informazioni sul cantiere, le lavorazioni in corso, il personale, le funzioni assegnate e le relative priorità, la gestione di approvvigionamenti e mezzi d'opera, la sicurezza.

Richiedi subito informazioni!