Verifica e validazione Progetti Opere Pubbliche

Al Capo II del Titolo II del Regolamento 207/2010 viene definita e puntualizzata l’attività di verifica e validazione Progetti Opere Pubbliche della progettazione, allo scopo di  assicurare all’amministrazione appaltante:

  • la completezza della progettazione eseguita;
  • la coerenza e completezza del quadro economico in tutti i suoi aspetti;
  • l’appaltabilità della soluzione progettuale prescelta;
  • i presupposti per la durabilità dell'opera nel tempo;
  • la minimizzazione dei rischi di varianti e di contenzioso in sede di esecuzione dei lavori;
  • la possibilità di ultimazione dell'opera entro i termini previsti;
  • la sicurezza delle maestranze e degli utilizzatori;
  • l’adeguatezza dei prezzi unitari utilizzati;
  • la manutenibilità delle opere, ove richiesto.

Tale attività, come richiamato agli articoli 45 e 52 del Regolamento, deve fare riferimento, necessariamente, allo Studio di fattibilità, al documento preliminare della progettazione e, quando richiesto, al disciplinare di incarico dato al progettista.

D’altra parte le verifiche da condurre sulla documentazione progettuale, per ciascuna fase e livello di progettazione previsti, devono essere volte a constatare la reale “traduzione” nel progetto di aspetti essenziali quali:

  • l’affidabilità;
  • la completezza ed adeguatezza;
  • la leggibilità, coerenza e ripercorribilità;
  • la compatibilità;

Pertanto poter disporre di uno strumento come STR Vision Public Building Managementpermette di gestire in modo semplice ed immediato tutta la documentazione preliminare prevista per la verifica e validazione Progetti Opere Pubbliche, in forma coerente e consequenziale, oltre che una “griglia” preordinata di punti ed aspetti di verifica associati ad ogni tipologia di documento indicato, rappresenta una necessità ineludibile per una verifica completa puntuale e strutturata dei progetti pianificati.

Richiedi subito informazioni!